Se vuoi collaborare con noi scrivi a info@bcn-it.com

Si vols col·laborar amb nosaltres escriu a info@bcn-it.com

Si quieres colaborar con nosotros escribe a info@bcn-it.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bcn-it ( Barcellona)

BCN-IT.COM
Rivista virtuale e multimediale.
Pagina web di servizi e informazioni su Barcellona
e la Catalogna in italiano, catalano e castigliano.
Sito di comunicazione culturale tra Barcellona e l’Italia.


BCN-IT.COM
Revista virtual i multimedial.
Web de serveïs e informacions sobre Barcelona
i Catalunya en italià, català i castellà.
Web de comunició cultural entre Itàlia i Barcelona.


BCN-IT.COM
Revista virtual y multimedial.
Web de servicios e informaciones sobre Barcelona
y Cataluña en italiano, catalán y castellano.
Sito web de comunicación entre Italia y Barcelona.


Possibilità di ascoltare

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programma radiofonico in lingua italiana che trasmette
da RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.

Possibilitat de escoltar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de ràdio en llengua italiana que trasmet
de RÀDIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcelona.

Posibilidad de escuchar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de radio en lengua italiana que emite
de RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.


Que es

Revista multimedia contemporánea en estilo italiano de Barcelona,

que quiere revelar al público local e internacional las tendencias culturales de Barcelona con una particular atención por la evolución de las costumbres y del lenguaje.
Al mismo tempo bcn-it se propone como punto de encuentro para los italianos y los italianófilos, para los enamorados de Barcelona y de Cataluña, para todo tipo de persona o institución interesada en la cultura mediterranea y latina.


Come si fa
La gestione contemporanea di svariate collaborazioni editoriali provenienti da località a volte lontane da Barcellona, unita alla complessità della comunicazione multimedia, multipiattaforma e multilingua, ha comportato la necessità di creare una redazione facilmente raggiungibile e gestibile da chiunque, ovunque si trovi.
È stata così realizzata una piattaforma informatica, raggiungibile via Internet, dotata delle seguenti caratteristiche:

www.bcn-it.com

Links:

Creación del portal:

www.cyberblue.com.mx

www.multimediaal.com

Agradecimientos:

contrabanda
cyberblue
dejate los pelos
Lino Graz
jessica braun
macarena club
lesya starr
ximena labra
aticas
me saca granos
creacions
1C1A
Sushi Kato

Sushi Kato

 

Titulos presentados en la revista:
(titoli presentati nella rivista)

titulo
(titolo)
subtitulo
(sottotitolo)
autor
(autore)
fecha
(data)
categoría
(categoria)
subcategoría
(sottocategoria)
texto
(testo)
Gego. Sfida alle strutture.    Rob. Fen.  2006-12-09  arte  esposizioni  Gego. Sfida alle strutture. Esposizione dedicata all?artista sudamericana Gego (Gertrud Goldschmidt) Presso il MACBA (Museo d?Arte Contemporanea) di Barcellona. Fino al 14 gennaio 2007. Con Lygia Clark e Mira Schendel, Gego è, senza dubbio, l?artista sudamericana più importante della seconda metà del XXº secolo. Queste tre creatrici sono partite da un costruttivismo di radici europee per arrivare alle proporzioni estetiche attuali, lontane dall?idealismo modernista e vicine alla terapia, alla scrittura e alla visione esistenziale dello spazio. Oggi le opere di Clark e Schendel sono internazionalmente riconosciute, ma le proposte di Gego sono ancora poco note al pubblico europeo. L?esposizione organizzata dal Macba (Museo d?Arte Contemporanea di Barcellona) cerca di colmare tale lacuna illustrandone le varie sfaccettature della carriera artistica. La mostra, che ha carattere antologico, presenta in particolare le opere dell?ultimo periodo della produzione di Gego, caratterizzato dalle ?reticularias?. Nata ad Amburgo nel 1912, Gego (Gertrud Goldschmidt) si è laureata all?Università di Stoccarda. Emigrata in Venezuela nel 1939, inizia la pratica artistica all?interno della tendenza costruttivista d?ispirazione neoplastica. Sconosciuta al grande pubblico europeo, l?opera di Gego costituisce un?eccellente espressione dell?evoluzione dell?arte astratta in America Latina. Composte fondalmentalmente da linee ed intersezioni nello spazio, le sue sculture organizzano e danno movimento allo spazio e parallelamente definiscono il vuoto. Gego utilizza il vuoto come materia che modella lo spazio, agendo come elemento attivo. Linee e reti, le sculture si sviluppano in forma di strutture geometriche che diventano forme organiche. Tra il 1957 e il 1971, Gego realizza varie serie di disegni dominati dai sistemi di linee parallele dalle quali si svilupperanno le sue prime sculture. Nel 1969 realizza la scultura considerata più emblematica: la ?Reticulárea?. L?opera consiste in un grande ordito di linee sospese nelle spazio, ed è costituita da reticolati avvitati al proprio estremo in modo da risultare uniti e intersecati con altri. In seguito Gego ha creato ?Chorros? (1970) mediante lo stesso sistema di articolazione. Le linee non son più parallele ma cadono verticalmente in un apparente caos. Sono presenti all?esposizione anche ?Troncos? (1974), scultura basata su sistemi triangolari, ?Dibujos sin papel? e ?Tejeduras?, in cui l?artista pare restituire le strutture astratte al mondo reale e allo spazio della quotidianità.