Se vuoi collaborare con noi scrivi a info@bcn-it.com

Si vols col·laborar amb nosaltres escriu a info@bcn-it.com

Si quieres colaborar con nosotros escribe a info@bcn-it.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bcn-it ( Barcellona)

BCN-IT.COM
Rivista virtuale e multimediale.
Pagina web di servizi e informazioni su Barcellona
e la Catalogna in italiano, catalano e castigliano.
Sito di comunicazione culturale tra Barcellona e l’Italia.


BCN-IT.COM
Revista virtual i multimedial.
Web de serveïs e informacions sobre Barcelona
i Catalunya en italià, català i castellà.
Web de comunició cultural entre Itàlia i Barcelona.


BCN-IT.COM
Revista virtual y multimedial.
Web de servicios e informaciones sobre Barcelona
y Cataluña en italiano, catalán y castellano.
Sito web de comunicación entre Italia y Barcelona.


Possibilità di ascoltare

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programma radiofonico in lingua italiana che trasmette
da RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.

Possibilitat de escoltar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de ràdio en llengua italiana que trasmet
de RÀDIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcelona.

Posibilidad de escuchar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de radio en lengua italiana que emite
de RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.


Que es

Revista multimedia contemporánea en estilo italiano de Barcelona,

que quiere revelar al público local e internacional las tendencias culturales de Barcelona con una particular atención por la evolución de las costumbres y del lenguaje.
Al mismo tempo bcn-it se propone como punto de encuentro para los italianos y los italianófilos, para los enamorados de Barcelona y de Cataluña, para todo tipo de persona o institución interesada en la cultura mediterranea y latina.


Come si fa
La gestione contemporanea di svariate collaborazioni editoriali provenienti da località a volte lontane da Barcellona, unita alla complessità della comunicazione multimedia, multipiattaforma e multilingua, ha comportato la necessità di creare una redazione facilmente raggiungibile e gestibile da chiunque, ovunque si trovi.
È stata così realizzata una piattaforma informatica, raggiungibile via Internet, dotata delle seguenti caratteristiche:

www.bcn-it.com

Links:

Creación del portal:

www.cyberblue.com.mx

www.multimediaal.com

Agradecimientos:

contrabanda
cyberblue
dejate los pelos
Lino Graz
jessica braun
macarena club
lesya starr
ximena labra
aticas
me saca granos
creacions
1C1A
Sushi Kato

Sushi Kato

 

Titulos presentados en la revista:
(titoli presentati nella rivista)

titulo
(titolo)
subtitulo
(sottotitolo)
autor
(autore)
fecha
(data)
categoría
(categoria)
subcategoría
(sottocategoria)
texto
(testo)
PerImetri. Poesie di Gabriele Frasca    Angelo Rossi  2007-11-17  cultura  libri  PerImetri

"giunto al frigo l'aprì, non c'era molto,
solo l'austerità delle lamiere
d'alluminio, riempì d'acqua un bicchiere,
restò a guardarlo, ed insipido il volto
galleggiò un po', poi si mise in ascolto,
niente, ovviamente, poteva sedere
ora, tranquillo, frugarsi, vedere
dentro, più dentro, ecco, non c'era molto"

G.Frasca, Lime, Einaudi 1995

Parlare della poesia di Gabriele Frasca non è facile, ma è sicuramente la stella polare sotto la quale vorrei iniziare questa rubrica che sarà, udite udite, una rubrica di poesia italiana: perché bisognerà prima o poi pur smetterla di accennare un istintivo sbadiglio quando si sente solo nominare il genere in oggetto. Ed è con le pupille dilalate dalla ricerca mediatica di cui è capitale la città in cui scrivo, Barcellona, che vorrei farlo per rendere conto del fermento che qui non giunge: il palcoscenico bifronte di Bcn-it può rivelarsi forse una buona occasione per collegare entrambi. Vorrei accostarmi e fornire qualche strumento per accostarsi alla poesia italiana contemporanea facendolo attraverso un'agguerrita schiera di contemporanei che l'ha presa per mano e l'ha traghettata in territori simultaneamente nuovi e antichi; ma più di tutto la traghetta dalla stanza chiusa dell'evento intimo e privato e dalla sterile stasi della pagina stampata all'hinc et nunc dell'evento collettivo, alla traccia chimica impressa sul lato b, quello registrabile, di un cd, al quasi immateriale dell'elttronico, al vibrare di timpani e corde vocali. La poesia, per questa schiera di autori vecchi e giovani, è territorio di sfondamento delle pareti tra i media e tra i generi, ed è per questo che qui si comincerà da colui che è il più potente e agguerrito tra essi, Gabriele Frasca. Se lasciamo a Google l'onere dell'annotazione biografica, possiamo subito dire che Frasca è romanziere, saggista, filologo e fine conoscitore della teoria dei media, docente di letterature comparate, traduttore di Samuel Beckett e Philip Dick, autore di testi teatrali, frequentatore dei microfoni di Radio Tre e di qualche palcoscenico teatrale in esplosivo connubio con Roberto Paci Dalò di Giardini Pensili(http://giardini.sm/): ma Frasca è prima di ogni cosa un poeta. Rame, Lime, Rive pubblicate per Zona e per la consacrante Collana Bianca dell'Einaudi, e, fra non molto, Prime per Luca Sossella Editore, sono la serie di titoli bisillabi delle sue raccolte: una costanza sillabica che è un primo punto luminoso per disegnare la costellazione della poetica fraschiana. Partito da una puntuale riflessione filologica e mediale, il mondo poetico di Frasca riscopre la metrica in un'inarcatura linguistica in cui la parola si piega all'esperta fucina del poeta. Oltre alla sua ancestrale funzione mnemonica, la metrica nella poesia di Frasca è soprattutto congegno acustico e ritmico: si innesta su un linguaggio e una materia ordinari che è quanto di più lontano dallo scontato sublime della poesia, poiché pesca a piene mani nel quotidiano. La materia è, inoltre, trattata con passo fumettistico: il verso delinea, con pochi tratti pittorici che si rivelano inneschi per la sfera immaginitiva della mente, una vera e propria sequenza. Metrica, ritmo, fumetto, epica del quotidiano "cospirano" a delineare una situazione emotivamente potente che coinvolge più sensi e fa appello a diverse sfere intellettive: più che realismo, si tratta forse di iperrealismo poiché il quotidiano è restituito nella pienezza della sua "messa in situazione". Ma questi stessi elementi cospirano a far schizzare via dalla pagina il testo e a restituirlo al suo medium originario, la voce. Nella sua tensione all'oralità la poesia torna tra la gente, al suo territorio naturale, quello della performance e il poeta torna ad essere prima di ogni cosa un performer: ed è proprio quello che state ascoltando il frutto forse più alto e divulgativo del grande lavoro della fucina fraschiana, una canzone. Insieme ad un abile gruppo di musicisti napoletani, riuniti sotto l'allusivissimo nome ResiDante, Frasca ha dato vita al cd Il fronte interno vera e proprio raccolta di canzoni pubblicate per Luca Sossella Editore: il testo così lascia definitivamente la pagina e diventa, su un tappeto musicale che fa tesoro della lezione stilistica dei Residents di cui Frasca è profondo conoscitore, canzone, ritornello che viene canticchiato e magari reinventato mentre si lavora, in un paradossale riallacciarsi all'antico e fluido status del testo dantesco finito sulle labbra degli artigiani della Firenze mediovale.

Angelo Rossi

Gabriele Frasca è nato a Napoli nel 1957.
Nel 1984 ha pubblicato ?Rame?, la sua prima silloge poetica, per la casa editrice Corpo 10 di Milano. Una nuova edizione di questo lavoro è uscita nel 1999 per l?editore Zona di Genova, mentre altre due raccolte di poesie ? ?Lime? e ?Rive? ? sono state pubblicate da Einaudi di Torino rispettivamente nel 1995 e nel 2001.
Ha fondato i gruppi poetico-musicali Asilo Poetico e i ResiDante e ha collaborato a più riprese con musicisti come Steven Brown e Roberto Paci Dalò.
Nel 2005 ha tenuto presso l?Università di Lecce il seminario ?Il suono e la voce?, con Giovanni Lindo Ferretti, Andrea Rossetti e Roberto Paci Dalò, presentando insieme a quest?ultimo il progetto ?Rimi?, finalizzato alla realizzazione e all?esecuzione di una ?letteratura da ascolto?.