Se vuoi collaborare con noi scrivi a info@bcn-it.com

Si vols col·laborar amb nosaltres escriu a info@bcn-it.com

Si quieres colaborar con nosotros escribe a info@bcn-it.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bcn-it ( Barcellona)

BCN-IT.COM
Rivista virtuale e multimediale.
Pagina web di servizi e informazioni su Barcellona
e la Catalogna in italiano, catalano e castigliano.
Sito di comunicazione culturale tra Barcellona e l’Italia.


BCN-IT.COM
Revista virtual i multimedial.
Web de serveïs e informacions sobre Barcelona
i Catalunya en italià, català i castellà.
Web de comunició cultural entre Itàlia i Barcelona.


BCN-IT.COM
Revista virtual y multimedial.
Web de servicios e informaciones sobre Barcelona
y Cataluña en italiano, catalán y castellano.
Sito web de comunicación entre Italia y Barcelona.


Possibilità di ascoltare

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programma radiofonico in lingua italiana che trasmette
da RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.

Possibilitat de escoltar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de ràdio en llengua italiana que trasmet
de RÀDIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcelona.

Posibilidad de escuchar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de radio en lengua italiana que emite
de RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.


Que es

Revista multimedia contemporánea en estilo italiano de Barcelona,

que quiere revelar al público local e internacional las tendencias culturales de Barcelona con una particular atención por la evolución de las costumbres y del lenguaje.
Al mismo tempo bcn-it se propone como punto de encuentro para los italianos y los italianófilos, para los enamorados de Barcelona y de Cataluña, para todo tipo de persona o institución interesada en la cultura mediterranea y latina.


Come si fa
La gestione contemporanea di svariate collaborazioni editoriali provenienti da località a volte lontane da Barcellona, unita alla complessità della comunicazione multimedia, multipiattaforma e multilingua, ha comportato la necessità di creare una redazione facilmente raggiungibile e gestibile da chiunque, ovunque si trovi.
È stata così realizzata una piattaforma informatica, raggiungibile via Internet, dotata delle seguenti caratteristiche:

www.bcn-it.com

Links:

Creación del portal:

www.cyberblue.com.mx

www.multimediaal.com

Agradecimientos:

contrabanda
cyberblue
dejate los pelos
Lino Graz
jessica braun
macarena club
lesya starr
ximena labra
aticas
me saca granos
creacions
1C1A
Sushi Kato

Sushi Kato

 

Titulos presentados en la revista:
(titoli presentati nella rivista)

titulo
(titolo)
subtitulo
(sottotitolo)
autor
(autore)
fecha
(data)
categoría
(categoria)
subcategoría
(sottocategoria)
texto
(testo)
Il guardone    Adela Padín  2007-12-17  cultura  libri  "guardone" s.m. (pop.) Chi, per morbosa curiosità,
spia le nudità o gli atti sessuali altrui; voyeur.
(Lo Zingarelli Minore)

Si preparò come al solito per una lunga e intensa giornata. Innanzitutto, comodità. Sapeva che avrebbe passato molte ore seduto, senza alzarsi nemmeno una volta per concentrarsi meglio, per non perdere il filo di quello che aveva davanti agli occhi. Spiegò in maniera rituale in torno a sé tutto ciò che non poteva mancare in queste occasioni: gli occhiali, il taccuino per appuntare pensieri improvvisi e sfuggenti, il portacenere che alla fine avrebbe traboccato di mozziconi, l?orologio per non perdere la nozione del tempo. Spense il cellulare per evitare interruzioni indesiderate, regolò la sedia al punto giusto e si sistemò davanti alla finestra, dove aveva organizzato una sorta di piccolo ?studio?. I tenui raggi di sole lo riscaldavano appena, ma almeno non avrebbe avuto molto freddo in quella stanza lugubre e stonacata, o non così tanto da dovere interrompere la sua attività.

Si sentiva come Jack lo Squartatore, come se stesse per sezionare, sviscerare, sventrare, nella solitudine di quella stanza, alle spalle del mondo, in un anonimato che a volte lo scoraggiava ma il più delle volte lo eccitava, come un delitto impune. Era l?unica cosa che sapeva fare. E lo faceva da anni, con una passione che non poteva confessare perché nessuno l?avrebbe capito. Era duro entrare in materia, molte volte si domandava se aveva torto a fare quello che faceva, lo assalivano dubbi filosofici e trascendentali. Tuttavia, ora dopo ora, man mano che avanzava, cominciava a sentire un formicolio, la bocca gli diventava secca, il cuore palpitava sboccato, le tempie battevano forte e più niente esisteva al mondo. E anche se gli faceva male guardare quasi senza battere le palpebre a causa della concentrazione, non riusciva a staccare gli occhi. Sapere che presto sarebbe arrivato il momento finale non lo tranquillizzava, anzi, l?incitava a continuare e lo spronava più avanti, senza pietà, senza sosta. A un certo punto, sentì che tutto sarebbe finito, improvvisamente. La stanchezza stava per sconfiggerlo ma non poteva abbandonare, ormai non dipendeva da lui, non controllava più né il suo corpo né il suo cervello, era come un burattino maneggiato chissà da chi. Raggiunse il momento algido e mise il punto finale. Esalò un sospiro.

Si appoggiò sullo schienale e contemplò soddisfatto la sua opera. La traduzione era pronta.