Se vuoi collaborare con noi scrivi a info@bcn-it.com

Si vols col·laborar amb nosaltres escriu a info@bcn-it.com

Si quieres colaborar con nosotros escribe a info@bcn-it.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bcn-it ( Barcellona)

BCN-IT.COM
Rivista virtuale e multimediale.
Pagina web di servizi e informazioni su Barcellona
e la Catalogna in italiano, catalano e castigliano.
Sito di comunicazione culturale tra Barcellona e l’Italia.


BCN-IT.COM
Revista virtual i multimedial.
Web de serveïs e informacions sobre Barcelona
i Catalunya en italià, català i castellà.
Web de comunició cultural entre Itàlia i Barcelona.


BCN-IT.COM
Revista virtual y multimedial.
Web de servicios e informaciones sobre Barcelona
y Cataluña en italiano, catalán y castellano.
Sito web de comunicación entre Italia y Barcelona.


Possibilità di ascoltare

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programma radiofonico in lingua italiana che trasmette
da RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.

Possibilitat de escoltar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de ràdio en llengua italiana que trasmet
de RÀDIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcelona.

Posibilidad de escuchar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de radio en lengua italiana que emite
de RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.


Que es

Revista multimedia contemporánea en estilo italiano de Barcelona,

que quiere revelar al público local e internacional las tendencias culturales de Barcelona con una particular atención por la evolución de las costumbres y del lenguaje.
Al mismo tempo bcn-it se propone como punto de encuentro para los italianos y los italianófilos, para los enamorados de Barcelona y de Cataluña, para todo tipo de persona o institución interesada en la cultura mediterranea y latina.


Come si fa
La gestione contemporanea di svariate collaborazioni editoriali provenienti da località a volte lontane da Barcellona, unita alla complessità della comunicazione multimedia, multipiattaforma e multilingua, ha comportato la necessità di creare una redazione facilmente raggiungibile e gestibile da chiunque, ovunque si trovi.
È stata così realizzata una piattaforma informatica, raggiungibile via Internet, dotata delle seguenti caratteristiche:

www.bcn-it.com

Links:

Creación del portal:

www.cyberblue.com.mx

www.multimediaal.com

Agradecimientos:

contrabanda
cyberblue
dejate los pelos
Lino Graz
jessica braun
macarena club
lesya starr
ximena labra
aticas
me saca granos
creacions
1C1A
Sushi Kato

Sushi Kato

 

Titulos presentados en la revista:
(titoli presentati nella rivista)

titulo
(titolo)
subtitulo
(sottotitolo)
autor
(autore)
fecha
(data)
categoría
(categoria)
subcategoría
(sottocategoria)
texto
(testo)
Els bombardejos de març de l'any 1938 a Barcelona    Sito Agenzia EFE  2008-04-12  arte  esposizioni  "Refugi, quan el refugi és el subsòl" (Rifugio, quando il rifugio è il sottosuolo).
Metropolitana di Barcellona, Stazione Universitat della Linea 2.
Dal 15 marzo al 30 aprile 2008.

Tra le 22.08 del 16 e le 15.19 del 18 marzo del 1938 la città di Barcellona subì i più tremendi bombardamenti della sua storia. Un inferno che durò 41 ore, in cui si susseguirono 12 attacchi massicci, a intervalli di 3 ore, vennero lanciate 44 tonnellate di bombe. Fu il primo bombardamento sulla popolazione civile della storia dell?aviazione militare.
Le ricostruzioni storiche, condizionate dalla vittoria del fronte franchista e dalla politica di memoria selettiva del regime, hanno finora impedito di far luce sulle responsabilità di quei bombardamenti.
Le autorità franchiste ribadirono in varie occasioni che gli attacchi contro la città erano diretti a obiettivi militari e non civili e che in realtà fu il comando italiano, sotto gli ordini diretti di Mussolini, a decidere di portare a termine questo nuovo genere di operazioni, senza comunicare tale intenzione alle autorità franchiste. Fu Franco a ordinare di sospendere gli attacchi aerei, dimostrando così di avere l?autorità per decidere la sorte degli abitanti di Barcellona.
Per ricordare quei tragici giorni, la Generalitat de Catalunya presenta l'esposizione "Refugi, quan el refugi és el subsòl" (Rifugio, quando il rifugio è il sottosuolo), allestita presso la stazione Universitat della Linea 2 della metropolitana di Barcellona.
Viene riprodotta una una stazione della metropolitana degli anni '30 adibita a rifugio anti aereo sotterraneo. Un pannello ricorda i nomi delle vittime dei bombardamenti che furono 700 e intorno, sparse per il pavimento, sono incollate varie prime pagine dei giornali di quel marzo del 1938 che riportarono le notizie sui bombardamenti: foto di morti e feriti, di macerie che testimoniano il terrore degli abitanti della città.
Vi sono anche alcuni schermi che riproducono le immagini delle guerre che seguirono alla Guerra Civile spagnola, la Seconda Guerra Mondiale, la guerra del Golfo, in cui sono stati effettuati bombardamenti su popolazione civile.

Documenti:

Telegramma trasmesso da Roma con l'ordine di avviare i bombardamenti di marzo 1938. Archivio Militare dell'Areonautica Italiana, Roma.

http://www.barcelonabombardejada.cat/files/tele1.swf

Telegramma trasmesso da Logronyo con l'ordine di concludere i bombardamenti di marzo 1938. Archivio Militare dell'Areonautica Italiana, Roma.

http://www.barcelonabombardejada.cat/files/tele3.swf