Se vuoi collaborare con noi scrivi a info@bcn-it.com

Si vols col·laborar amb nosaltres escriu a info@bcn-it.com

Si quieres colaborar con nosotros escribe a info@bcn-it.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bcn-it ( Barcellona)

BCN-IT.COM
Rivista virtuale e multimediale.
Pagina web di servizi e informazioni su Barcellona
e la Catalogna in italiano, catalano e castigliano.
Sito di comunicazione culturale tra Barcellona e l’Italia.


BCN-IT.COM
Revista virtual i multimedial.
Web de serveïs e informacions sobre Barcelona
i Catalunya en italià, català i castellà.
Web de comunició cultural entre Itàlia i Barcelona.


BCN-IT.COM
Revista virtual y multimedial.
Web de servicios e informaciones sobre Barcelona
y Cataluña en italiano, catalán y castellano.
Sito web de comunicación entre Italia y Barcelona.


Possibilità di ascoltare

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programma radiofonico in lingua italiana che trasmette
da RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.

Possibilitat de escoltar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de ràdio en llengua italiana que trasmet
de RÀDIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcelona.

Posibilidad de escuchar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de radio en lengua italiana que emite
de RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.


Que es

Revista multimedia contemporánea en estilo italiano de Barcelona,

que quiere revelar al público local e internacional las tendencias culturales de Barcelona con una particular atención por la evolución de las costumbres y del lenguaje.
Al mismo tempo bcn-it se propone como punto de encuentro para los italianos y los italianófilos, para los enamorados de Barcelona y de Cataluña, para todo tipo de persona o institución interesada en la cultura mediterranea y latina.


Come si fa
La gestione contemporanea di svariate collaborazioni editoriali provenienti da località a volte lontane da Barcellona, unita alla complessità della comunicazione multimedia, multipiattaforma e multilingua, ha comportato la necessità di creare una redazione facilmente raggiungibile e gestibile da chiunque, ovunque si trovi.
È stata così realizzata una piattaforma informatica, raggiungibile via Internet, dotata delle seguenti caratteristiche:

www.bcn-it.com

Links:

Creación del portal:

www.cyberblue.com.mx

www.multimediaal.com

Agradecimientos:

contrabanda
cyberblue
dejate los pelos
Lino Graz
jessica braun
macarena club
lesya starr
ximena labra
aticas
me saca granos
creacions
1C1A
Sushi Kato

Sushi Kato

 

Titulos presentados en la revista:
(titoli presentati nella rivista)

titulo
(titolo)
subtitulo
(sottotitolo)
autor
(autore)
fecha
(data)
categoría
(categoria)
subcategoría
(sottocategoria)
texto
(testo)
Off Massana, ovvero credere per creare    Elisa Pellacani  2008-05-28  arte  esposizioni  Off Massana, ovvero credere per creare
La coordinatrice Toni Azorin guida il suo gruppo nel coraggioso mestiere di essere artista. Con due sfide: saper cambiare per dare forma alle proprie inquietudini.

Giovedì 5 giugno alle ore 20, negli spazi luminosi della sala Agustí Massana, nel Poble Español, avrà luogo l?annuale epilogo di un percorso lungo mesi di progettazione, sperimentazione, confronto: l?esposizione dei trenta giovani artisti che han fatto parte del gruppo della Off Massana presenterà opere che, sotto la supervisione critica di Toni Azorin, parlano della fatica e al tempo stesso del coraggio, di fare arte.
Gli artisti del gruppo della Off Massana vengono selezionati ogni anno e viene loro data la possibilità di lavorare nei talleres di cui l'Escola Massana dispone nel Poble Español. La multidisciplinarietà della proposta è data, oltre che dalle personalità diverse che ogni anno formano il gruppo, dalle possibilità tecniche ed espressive che la stessa struttura offre: infatti i talleres del Poble Español, lontano dal traffico e dalla vita cittadina, hanno gli spazi che spesso mancano a chi si dedica all?arte e laboratori attrezzati per diverse tecniche, dall?incisione, alla serigrafia, alla gioielleria, senza contare le aule dove è possibile praticare scultura, pittura e via dicendo. Si crea quindi un contesto vivo in cui l?obiettivo è l?interscambio tra i partecipanti ai talleres, chiamati a confrontarsi su tematiche artistiche e sul loro lavoro, ma anche l?effettiva presa di coscienza, da parte di ognuno, di quelo che è un mestiere difficile e senza risposte assolute come quello dell?artista. Il progetto Off prevede due esposizioni annuali, tornasole di un?attività silenziosa ma continua: una a febbraio, all?interno dell?Escola Massana, e una appunto a giugno, che chiude simbolicamente un percorso aprendo al pubblico una serie di proposte sempre nuove, libere da vincoli di qualsiasi natura e spesso finalmente motivazione perché un artista possa farsi conoscere.
Gli artisti che hanno partecipato all?Off Massana quest?anno sono: Raul Almendros, Cecilia de Arriba, Carles Azcòn, Bimbo, Diego Bisso, Marta Boan (attualmente in esposizione presso il Fad con una personale dopo la segnalazione nell?ultimo Enjoia?t), Ana Cardim, Lourdes Carmelo, Alejandra Castellani, Cristina Cebada, Jordi Clusa, Constanza Coffrè, Clara Devesi, Catalina Dupont, Piedad Garcia, Lucie Laluque, Maria Lobo, Ruth Martin, Carolin Mueller, Anna Oyarzun, Elisa Pellacani, Nicolas Rojas,
Pilar Romero, Emilie Rubio, Clara Trucco, Ana Yael, Taisei Watanabe.
Scrive Toni Azorin nel trittico-catalogo che accompagna l?esposizione:
?Todos los cambios tienen un sentido, y creo que ese es el camino de este proyecto un entorno de renovación continuo, lleno de aportaciones y propuestas donde cada recuentro entrega con gratitud el trabajo de todo un año.
Off Massana 2008 parte de una visión compartida en el mundo artístico actual, creer para crear, esa necesidad que parte del individuo con la pregunta de encontrar alguna respuesta o la simple contemplación de un resultado en estado de trasformación.
Las inquietudes se manifiestan en su diversidad y consiguen materializarse en procesos llenos de matices, en propuestas o simplemente en visiones que nos inician en la reflexión.
La responsabilidad que implica el desarrollo de un proyecto personal es lo que nos da el interés y el valor de una exposición que espera la visita y participación del espectador el cual no se muestra indiferente, por lo menos en ediciones anteriores y esta vez no será menos.
Todos los cambios tienen un sentido.?
In apertura, insieme alla musica da camera del quartetto d?archi Cuatrinaranjus, l?eccezionale performance ritmica di David Batllo, accompagnato dalla batteria di Niko Wagenknecht: per chi ancora non li conoscesse, dico che si tratta di uno spettacolo da non perdere, per l?unicità del numero che unisce ritmo e acrobazia e per l?abilità consolidata da esperienze circensi e in vari platò internazionali.