Se vuoi collaborare con noi scrivi a info@bcn-it.com

Si vols col·laborar amb nosaltres escriu a info@bcn-it.com

Si quieres colaborar con nosotros escribe a info@bcn-it.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bcn-it ( Barcellona)

BCN-IT.COM
Rivista virtuale e multimediale.
Pagina web di servizi e informazioni su Barcellona
e la Catalogna in italiano, catalano e castigliano.
Sito di comunicazione culturale tra Barcellona e l’Italia.


BCN-IT.COM
Revista virtual i multimedial.
Web de serveïs e informacions sobre Barcelona
i Catalunya en italià, català i castellà.
Web de comunició cultural entre Itàlia i Barcelona.


BCN-IT.COM
Revista virtual y multimedial.
Web de servicios e informaciones sobre Barcelona
y Cataluña en italiano, catalán y castellano.
Sito web de comunicación entre Italia y Barcelona.


Possibilità di ascoltare

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programma radiofonico in lingua italiana che trasmette
da RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.

Possibilitat de escoltar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de ràdio en llengua italiana que trasmet
de RÀDIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcelona.

Posibilidad de escuchar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de radio en lengua italiana que emite
de RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.


Que es

Revista multimedia contemporánea en estilo italiano de Barcelona,

que quiere revelar al público local e internacional las tendencias culturales de Barcelona con una particular atención por la evolución de las costumbres y del lenguaje.
Al mismo tempo bcn-it se propone como punto de encuentro para los italianos y los italianófilos, para los enamorados de Barcelona y de Cataluña, para todo tipo de persona o institución interesada en la cultura mediterranea y latina.


Come si fa
La gestione contemporanea di svariate collaborazioni editoriali provenienti da località a volte lontane da Barcellona, unita alla complessità della comunicazione multimedia, multipiattaforma e multilingua, ha comportato la necessità di creare una redazione facilmente raggiungibile e gestibile da chiunque, ovunque si trovi.
È stata così realizzata una piattaforma informatica, raggiungibile via Internet, dotata delle seguenti caratteristiche:

www.bcn-it.com

Links:

Creación del portal:

www.cyberblue.com.mx

www.multimediaal.com

Agradecimientos:

contrabanda
cyberblue
dejate los pelos
Lino Graz
jessica braun
macarena club
lesya starr
ximena labra
aticas
me saca granos
creacions
1C1A
Sushi Kato

Sushi Kato

 

Titulos presentados en la revista:
(titoli presentati nella rivista)

titulo
(titolo)
subtitulo
(sottotitolo)
autor
(autore)
fecha
(data)
categoría
(categoria)
subcategoría
(sottocategoria)
texto
(testo)
Figura i natura morta en Picasso    RF Web Museu Picasso Bcn  2008-11-22  arte  esposizioni  Objectes Vius. Figura i natura morta en Picasso
(Oggetti vivi. Figura e natura morta in Picasso)
Museu Picasso Bcn
Fino al 1º marzo 2009

La vita delle nature morte di Picasso.
Gli alberi possono diventare corpi, come ne "Les Demoiselles d?Avignon". Un volto può trasfigurarsi in chitarra. Sono solo alcune delle trasformazioni tra figura e natura morta presenti nell?opera del Maestro, ora in esposizione al Museu Picasso di Bcn sotto il titolo di "Objectes Vius. Figura i natura morta en Picasso" fino al 1º marzo 2009.
Circa 60 opere, tra le quali due incompiute e qualche disegno inedito ceduto dalla famiglia.
Dal 1907, momento in cui Picasso inizia la tappa cubista, si notano i giochi e le prime trasformazioni tra oggetti e figure: "Gli oggetti sembrano figure gesticolanti, come se avessero braccia" afferma Green, il curatore della mostra. Picasso trasforma le figure in automati, figure morte, "sculture con artista interno".
La rima tra figure vive e inanimate è cara anche a un grande artista amico di Picasso, Juan Gris, tra i primi ad adottare tale tematica, di cui nell?esposizione si possono ammirare due opere.
Una constellazione di segni.
La ripetizione è uno dei metodi con i quali Picasso ha sperimentato sulle nature morte, popolandole di righe nere; come riportano i quaderni del Maestro tra il 1924 e il 1925, pieni proprio di linee e punti. Il risultato è una sorta di costellazione, che rende possibile all?osservatore la costruzione di qualsiasi tipo di figura.
Il momento culminante del percorso espositivo è rappresentato da quattro botteghe, dipinti che denotano un forte senso teatrale.
L?interesse per la tematica erotica allontana Picasso dalle corrispondenze tra figura e natura morta. Tutto diventa quindi più organico e gli oggetti, che possono essere considerati parti di un corpo smembrato, si sovrappongono a figure femminili.