Se vuoi collaborare con noi scrivi a info@bcn-it.com

Si vols col·laborar amb nosaltres escriu a info@bcn-it.com

Si quieres colaborar con nosotros escribe a info@bcn-it.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bcn-it ( Barcellona)

BCN-IT.COM
Rivista virtuale e multimediale.
Pagina web di servizi e informazioni su Barcellona
e la Catalogna in italiano, catalano e castigliano.
Sito di comunicazione culturale tra Barcellona e l’Italia.


BCN-IT.COM
Revista virtual i multimedial.
Web de serveïs e informacions sobre Barcelona
i Catalunya en italià, català i castellà.
Web de comunició cultural entre Itàlia i Barcelona.


BCN-IT.COM
Revista virtual y multimedial.
Web de servicios e informaciones sobre Barcelona
y Cataluña en italiano, catalán y castellano.
Sito web de comunicación entre Italia y Barcelona.


Possibilità di ascoltare

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programma radiofonico in lingua italiana che trasmette
da RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.

Possibilitat de escoltar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de ràdio en llengua italiana que trasmet
de RÀDIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcelona.

Posibilidad de escuchar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de radio en lengua italiana que emite
de RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.


Que es

Revista multimedia contemporánea en estilo italiano de Barcelona,

que quiere revelar al público local e internacional las tendencias culturales de Barcelona con una particular atención por la evolución de las costumbres y del lenguaje.
Al mismo tempo bcn-it se propone como punto de encuentro para los italianos y los italianófilos, para los enamorados de Barcelona y de Cataluña, para todo tipo de persona o institución interesada en la cultura mediterranea y latina.


Come si fa
La gestione contemporanea di svariate collaborazioni editoriali provenienti da località a volte lontane da Barcellona, unita alla complessità della comunicazione multimedia, multipiattaforma e multilingua, ha comportato la necessità di creare una redazione facilmente raggiungibile e gestibile da chiunque, ovunque si trovi.
È stata così realizzata una piattaforma informatica, raggiungibile via Internet, dotata delle seguenti caratteristiche:

www.bcn-it.com

Links:

Creación del portal:

www.cyberblue.com.mx

www.multimediaal.com

Agradecimientos:

contrabanda
cyberblue
dejate los pelos
Lino Graz
jessica braun
macarena club
lesya starr
ximena labra
aticas
me saca granos
creacions
1C1A
Sushi Kato

Sushi Kato

 

Titulos presentados en la revista:
(titoli presentati nella rivista)

titulo
(titolo)
subtitulo
(sottotitolo)
autor
(autore)
fecha
(data)
categoría
(categoria)
subcategoría
(sottocategoria)
texto
(testo)
Gioielli d'ambra    Elisa Pellacani  2008-11-24  arte  esposizioni  Gioielli d?ambra, da non dimenticare
Sedici artisti coordinati da Silvia Walz
Galleria Amber art
carrer Banys Nous Bcn

Gioielli d?ambra, da non dimenticare
Sedici artisti coordinati da Silvia Walz espongono i loro gioielli d?ambra con tema "Lo olvidado".

È stata inaugurata presso la galleria Amber art, di carrer Banys Nous, un?esposizione particolare che presenta il lavoro di sedici artisti cimentatisi nella realizzazione di gioielli secondo non solo un tema, che in questo caso era "Lo olvidado", cioè quello che è stato dimenticato, o appartiene al mondo della dimenticanza, ma anche secondo un materiale, in questo caso l?ambra. L?idea è nata da Silvia Walz, professora della Escola Massana di Bcn e artista nota a livello internazionale, che ha coordinato i sedici artisti durante una serie di incontri svoltisi nel Taller Perill, in Gracia (calle Perill 41, per la precisione). Il richiamo tra il tema proposto (che si inserisce in una serie di proposte fatte da Silvia Walz in un percorso di sperimentazioni chiamato "Joyas sensacionales") e l?ambra è evidente: il materiale infatti è noto per avere la peculiarità di trattenere nelle sue trasparenze residui animali o vegetali dell?epoca in cui si è creato, quindi guardarlo senza pensare a qualcosa di passato, forse dimenticato, è difficile. Il connubio poi con la giovane galleria Amber Art, un bello spazio proprio di fronte all?Artesanya Catalunya, è venuto di conseguenza, visto che è dedicato coraggiosamente e interamente a gioielli fatte con l?ambra, nella varietà di stili e montature possibili sia come tecnica che come estetica. Gli artisti hanno lavorato partendo dal materiale "grezzo", cioè da una pietra (o forse è meglio dire "un pezzo") d?ambra che la galleria ha messo a disposizione, insieme alla casualità della forma e della reazione del pezzo ai tagli e alla lavorazione. L?ambra è un materiale estremamente facile da essere lavorato, essendo basicamente una resina, e per questo è al tempo stesso difficile avendo punti non calcolabili di fragilità in cui si può rompere; rispetto a quello che comunemente si può pensare, l?ambra si presenta nella maggior parte dei casi come una pietra non trasparente, ma bianca-giallastra. Lavorandola, limandola, arriva in alcuni casi a ottenere la trasparenza con cui è comunemente conosciuta e rivelare alcuni resti di un?epoca lontana, oltre a sprigionare un intenso e piacevole profumo che si dice abbia qualità terapeutiche. Molta gente ha partecipato all?inaugurazione dell?esposizione, e i due proprietari, molto emozionati, hanno gentilmente regalato agli intervenuti una bottiglietta medicamentosa con alcune schegge d?ambra e l?indicazione di aggiungervi alcool a 90 gradi per ottenere una "pozione" benefica; a Diego Bisso e Xus Angles è stato invece consegnato il primo e secondo premio, "cosa difficile da definire", hanno detto gli organizzatori, consistente in un sacchetto pieno del dorato materiale, perché altre sperimentali e nuove gioie possano essere create. Durante la mostra è stato presentato il catalogo dei lavori (che ancora reperibile in galleria per gli appassionati di edizioni rare e d?arte), curato da Silvia Walz e realizzato in tiratura limitata con rilegatura manuale; una preziosità editoriale dove si possono gustare eternate su carta queste gioie d?autore.
In esposizione opere di: Laia Borell, Isabel Herrera, Stefanie Barbiè, Fatima Tocornal, Elisa Pellacani, Lola Gratacos, Silvina Rio, Alicia Giraldez, Caroline Borges, Lourdes Carmelo, Marta Miguel, Diego Bisso, Nicole Deuster, Eva Girbes, Xus Angles, Maria Brossa.