Se vuoi collaborare con noi scrivi a info@bcn-it.com

Si vols col·laborar amb nosaltres escriu a info@bcn-it.com

Si quieres colaborar con nosotros escribe a info@bcn-it.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bcn-it ( Barcellona)

BCN-IT.COM
Rivista virtuale e multimediale.
Pagina web di servizi e informazioni su Barcellona
e la Catalogna in italiano, catalano e castigliano.
Sito di comunicazione culturale tra Barcellona e l’Italia.


BCN-IT.COM
Revista virtual i multimedial.
Web de serveïs e informacions sobre Barcelona
i Catalunya en italià, català i castellà.
Web de comunició cultural entre Itàlia i Barcelona.


BCN-IT.COM
Revista virtual y multimedial.
Web de servicios e informaciones sobre Barcelona
y Cataluña en italiano, catalán y castellano.
Sito web de comunicación entre Italia y Barcelona.


Possibilità di ascoltare

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programma radiofonico in lingua italiana che trasmette
da RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.

Possibilitat de escoltar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de ràdio en llengua italiana que trasmet
de RÀDIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcelona.

Posibilidad de escuchar

ZIBALDONE

In italiano non solo per italiani
Programa de radio en lengua italiana que emite
de RADIO CONTRABANDA ( 91.4 FM ) Barcellona.


Que es

Revista multimedia contemporánea en estilo italiano de Barcelona,

que quiere revelar al público local e internacional las tendencias culturales de Barcelona con una particular atención por la evolución de las costumbres y del lenguaje.
Al mismo tempo bcn-it se propone como punto de encuentro para los italianos y los italianófilos, para los enamorados de Barcelona y de Cataluña, para todo tipo de persona o institución interesada en la cultura mediterranea y latina.


Come si fa
La gestione contemporanea di svariate collaborazioni editoriali provenienti da località a volte lontane da Barcellona, unita alla complessità della comunicazione multimedia, multipiattaforma e multilingua, ha comportato la necessità di creare una redazione facilmente raggiungibile e gestibile da chiunque, ovunque si trovi.
È stata così realizzata una piattaforma informatica, raggiungibile via Internet, dotata delle seguenti caratteristiche:

www.bcn-it.com

Links:

Creación del portal:

www.cyberblue.com.mx

www.multimediaal.com

Agradecimientos:

contrabanda
cyberblue
dejate los pelos
Lino Graz
jessica braun
macarena club
lesya starr
ximena labra
aticas
me saca granos
creacions
1C1A
Sushi Kato

Sushi Kato

 

Titulos presentados en la revista:
(titoli presentati nella rivista)

titulo
(titolo)
subtitulo
(sottotitolo)
autor
(autore)
fecha
(data)
categoría
(categoria)
subcategoría
(sottocategoria)
texto
(testo)
Manifestazione in favore della libertà di espressione    RF Associazione L'Altra Italia Bcn  2009-10-15  cultura  eventi  Manifestazione in favore della libertà di espressione
Portal de l?Àngel
Plaça Catalunya
Barcellona
3 ottobre 2009.

Anche gli italiani di Barcellona sono scesi in piazza sabato 3 ottobre per sostenere la manifestazione organizzata dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI) per la libertà d?espressione.
L?associazione culturale Altra Italia di Bcn, ha infatti organizzato un presidio democratico per la libertà d?informazione, nello stesso giorno della grande manifestazione di Piazza del Popolo a Roma.
L'evento si è svolto, dalle 10 alle 14, in Portal de l?Àngel, nei pressi di Plaça Catalunya, in pieno centro a Barcellona ed è stato un momento di incontro e confronto per i numerosi italiani residenti.
Ecco il testo del comunicato del Facebook Movimento per la Sinistra di Barcellona:
In questi giorni gli italiani stanno vivendo il più grave attacco che si ricordi ai fondamenti democratici della nazione: una pesantissima campagna contro l?informazione e la stampa "non di regime" da parte del presidente del consiglio. Dopo i famosi "decreti bulgari" di qualche anno fa, quando epurò dalla RAI vari giornalisti prestigiosi che avevano cominciato ad alzare la voce contro la sua deriva fuorilegge, Berlusconi oggi colpisce duro tutta la stampa che non controlla e che osa questionare e stigmatizzare il suo inqualificabile profilo etico e politico, e le sue sventure giudiziarie. Non risponde alle domande scomode legittimamente poste da quotidiani nazionali e stranieri, denuncia chi gli pone queste domande, intimidisce i testimoni, orchestra infami campagne di discredito contro i direttori dei giornali che pubblicano queste notizie, grazie al controllo assoluto del settore della pubblicità minaccia di strozzare i giornali "nemici".
Ma l?anomalia italiana non finisce qui: padrone di tre reti televisive (private)e controllore assoluto di almeno altre due (pubbliche), le notizie sulle sue disavventure spariscono dalla vita quotidiana degli italiani, che per sapere quello che sta succedendo in Italia devono collegarsi a canali e siti stranieri, mentre i telegiornali dipingono un?immagine dell?Italia completamente diversa dalla realtà: milioni di disoccupati e di precari a vita, un presidente del consiglio che intanto organizza con vari capi di stato festini a base di cocaina e prostituzione, che fa affari con dittatori, un?ostilità crescente ? e montata ad arte ? contro gli "stranieri" migranti e le minoranze, la sanità e l?università pubbliche allo sfascio, persino nello sport ormai facciamo pena.
La sua maggioranza di governo non è da meno: a parte le surreali vicende penali, l?aitante maggioranza del "partito della libertà" minaccia continuamente ? ci prova e spesso anche ci riesce ? a mettere il bavaglio a Internet, alle inchieste giudiziarie,ai reparti antimafia, ai docenti e ai medici laici.
In qualsiasi altro paese Europeo davvero democratico, tutto ciò non sarebbe né possibile né tollerato.
A questi italiani diciamo: svegliatevi!
Esigete un paese giusto, onesto, trasparente. Un?informazione libera, professionale e pluralista. Un governo rispettoso dei principi fondamentali della democrazia, impegnato a risolvere i problemi degli italiani e non i pasticci del capo.
L?associazione AltraItalia vuole contribuire al risveglio da questo incubo nazionale, e restituire dignità democratica al nostro paese.
Per questo, appoggiamo da Barcellona le rivendicazioni della "Federazione Nazionale della Stampa Italiana" nella grande manifestazione nazionale del 3 Ottobre a Roma, organizziamo in simultanea nella nostra città.
Presidio Democratico per la libera informazione